1304815165

Domenica 15 maggio dalle 9.00 alle 21.00 si svolgeranno le operazioni degli artificieri dell’Esercito per la rimozione dell’ordigno bellico inesploso rinvenuto nel torrente Argentina.

Come ormai noto, le operazioni prevedono l’evacuazione di un’ampia porzione del territorio di Taggia comprendente l’intero abitato di Arma e parte di zona Levà.

 

 

Per maggiori dettagli sulla “zona rossa” è possibile consultare la mappa interattiva al seguente link: https://goo.gl/maps/TeSAUTFWYzgvK49F7.

 

 

A seguito di ulteriori verifiche e riunioni del Tavolo di lavoro istituito della Prefettura, si sono delineati i seguenti punti inerenti alla strategia organizzativa e di gestione delle persone evacuate:

  • Per quanto riguarda la viabilità si è optato per mantenere il casello autostradale di Taggia (Sanremo Est) aperto sia in entrata sia in uscita. Tale apertura permetterà di collegare facilmente Valle Argentina, comune di Taggia, comune di Sanremo e comune di Imperia raggiungendo il casello attraverso via Periane. Ci saranno cartelli stradali integrativi che agevoleranno il traffico. Resta inteso il divieto assoluto di accedere nella zona rossa.
  • Servizi di accoglienza:

 

Le operazioni di evacuazione coinvolgeranno circa 8.000 persone nel raggio di 1.513 metri. Tutte le persone insistenti nella zona rossa dovranno evacuare l’area in oggetto e spostarsi o nei luoghi di accoglienza istituiti e pubblicizzati dall’Amministrazione comunale o, alternativamente, in altro luogo esterno alla zona rossa.

 

 

Diversamente da quanto inizialmente ipotizzato non vi è alcun centro di ritrovo/accoglienza all’interno del Mercato dei Fiori di Valle Armea a Sanremo. Tutte le attività di accoglienza saranno concentrate nell’abitato di Taggia con le seguenti modalità.

 

 

In piazza 4 Novembre, nell’abitato di Taggia (fuori dalla zona rossa), sarà istituito un INFO POINT (attivo dalle ore 6.00) dove, tra i vari servizi, saranno orientate le persone nei luoghi adibiti all’accoglienza. L’Info Point servirà quindi per:

  • Registrazione mensa e consegna buoni per accedere al servizio;
  • Orientamento cittadini;
  • Informazioni.

 

Di seguito si riporta l’elenco completo dei luoghi destinati all’accoglienza dei cittadini evacuati:

 

  • Plesso scuola media “Ruffini: accoglienza delle famiglie preferibilmente con anziani;
  • Plesso scuola elementare “Soleri”: accoglienza delle famiglie preferibilmente con bambini al di sotto dei 3 anni; verrà allestita una sala dedicata alle mamme con fasciatoio e servizi connessi. Centro di coordinamento e sala stampa;
  • Tensostruttura all’interno del campo da basket tra le scuole “Ruffini” e “Soleri”: servizio mensa;
  • Plesso scuola Regina Margherita: accoglienza dei cittadini;
  • Palestre: destinate all’accoglienza di persone con problemi di salute e allettate;
  • Struttura del campo sportivo comunale “Marzocchini”: assistenza dei cittadini Covid-19 positivi. La loro assistenza sarà garantita da personale sanitario Asl. Gli stessi avranno un parcheggio a loro destinato presso l’argine sinistro del torrente, come meglio descritto nella planimetria riportata di seguito;
  • Area dello sferisterio comunale (campo da pallapugno): verrà adibito a parcheggio dei cittadini evacuati dalla zona rossa e ospitati nel centro accoglienza di Taggia;
  • Oratorio Sant’Orsola: accoglienza dei cittadini senza particolari problematiche;
  • Giardini di via Lungo Argentina: parzialmente adibiti ad area per gli animali da compagnia.

Cattura 1

 

 

torna all'inizio del contenuto