Nella mattinata di mercoledì 13 maggio 2020 l'Assessore al Commercio e alle Attività Produttive Chiara Cerri ha tenuto un incontro in videoconferenza con i rappresentanti della categoria dei servizi alla persona (estetisti e parrucchieri) di CNA e Confartigianato.

 

 

Alla riunione hanno preso parte il Segretario Territoriale di CNA Luciano Vazzano, per Confartigianato il Vice Presidente della categoria acconciatori e Responsabile di zona Confartigianato Paolo Gori ed il funzionario Elisabetta Rizzi, la dott.ssa Eliana Menato dell'Ufficio Commercio del Comune di Taggia.

 

 

"Già da tempo al fine di andare incontro alla categoria degli esercenti che si occupa di servizi alla persona, quali estetisti e acconciatori - dichiara l'Assessore Cerri - stiamo esaminando le diverse modalità di ripresa delle attività lavorative, ripensando sia ad una rimodulazione del consueto orario lavorativo sia all’estensione delle giornate di apertura. Quindi è stata condivisa la proposta di ampliare la fascia oraria lavorativa che potrà  partire dalle ore 08,00 e protrarsi sino alle ore 22,00, nonché di consentire l’apertura dell’esercizio tutti i giorni della settimana domenica compresa fino al 06 settembre 2020 con possibilità di proroga, lasciando comunque all'esercente la facoltà di determinare il proprio orario e i giorni lavorativi (mediante esposizione al pubblico di apposito cartello), anticipando così di fatto la regolamentazione prevista già per il periodo estivo”.

 

 

L'incontro  di oggi è stato necessario per un confronto diretto anche al fine di poter essere pronti per affrontare il momento di riapertura delle attività.

 

 

"Come amministrazione, -dichiara il Sindaco Mario Conio - riteniamo importante concedere la possibilità di ampliare gli orari di apertura delle attività anche nella fascia serale visto e considerato che le nuove misure precauzionali che dovranno essere rispettate per le riaperture, obbligheranno acconciatori ed estetisti a servire meno clienti rispetto a prima. E' proprio per questa ragione che riteniamo importante dare un sostegno a queste attività garantendo una maggior flessibilità sugli orari, provvedimento peraltro simile a quelli già adottati nel corso degli altri anni nei mesi di luglio e agosto".

 

 

In ogni caso occorrerà attendere la promulgazione dei provvedimenti nazionali e regionali e solo conseguentemente ad essi sarà possibile l'emissione della nuova ordinanza sindacale contenente le misure e le determinazioni condivise nel corso dell'incontro tenutosi in mattinata.

Tags:

In esecuzione della deliberazione G. C. n°214/2020, resa immediatamente eseguibile, i titolari di imprese di pubblico esercizio, di cui all’art. 5 della legge 25 agosto n°287, ovvero pubblici esercizi e di attività assimilabili (bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, ecc.) operanti nel territorio comunale, titolari di concessioni o autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico, ovvero dehors, possono presentare formale istanza volta al mantenimento dell’incremento di occupazione di suolo pubblico già concesso in precedenza, nonché di prevedere, da parte di coloro che, pur avendone i requisiti, non hanno in passato formulato apposita domanda, la possibilità di presentare una nuova istanza di occupazione di suolo pubblico, di ampliamento della superficie fino ad un massimo del 100% della stessa, al fine di installarvi sedie, tavoli ed altri arredi di facile amovibilità. E’ in ogni caso vietata l'installazione di strutture fisse

La  concessione  avrà durata dalla data del rilascio  fino al 31 dicembre  2020.

 

Al momento del rilascio della concessione il richiedente dovrà risultare in regola con il pagamento dei tributi comunali; in caso contrario per l’accoglimento della domanda dovrà essere contestualmente presentata richiesta di rateizzazione dell’importo dovuto, secondo le regole e le modalità ad oggi vigenti.

 

 Le strutture installate al fine di delimitare l’area concessa (paletti, catene, divisori, ecc.) dovranno essere preventivamente concordate con l’Amministrazione e, comunque, il loro costo sarà totalmente a carico del richiedente.

 

 Le ditte interessate possono presentare la relativa istanza, via PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) a partire dal 21 ottobre al 31 ottobre 2020

Nell’oggetto della PEC/e-mail dovrà essere indicata la seguente dicitura: “AMPLIAMENTO STRAORDINARIO CONCESSIONI SUOLO PUBBLICO”.

 In allegato il modulo da compilare e l'avviso (allegato A)

 

 

 

La Giunta comunale ha deliberato una serie di misure a sostegno del comparto commerciale e turistico del nostro Comune. 

Ecco in sintesi le iniziative:

 TARI:​

 

?è riconosciuta in via straordinaria e per il solo anno 2020 una riduzione a tutte le categorie tributarie che a norma dei decreti emanati dal Governo a contrasto del COVID-19 hanno dovuto sospendere l’attività con la chiusura al pubblico; ​

 

?la riduzione è pari al tributo dovuto dal singolo contribuente per l’anno 2020 rapportato proporzionalmente a due mesi dell’anno; è considerata la sola parte variabile; ​

 

?il contribuente deve essere in regola con il pagamento dei tributi comunali o presentare apposita istanza di rateizzazione;

 

​ TOSAP:​

 

?è riconosciuta in via straordinaria e per il solo anno 2020 uno sgravio del tributo a tutte le categorie imprenditoriali che a norma dei decreti emanati dal Governo a contrasto del COVID-19 hanno dovuto sospendere l’attività con la chiusura al pubblico;

 

​?lo sgravio è pari al tributo dovuto dal singolo contribuente per l’anno 2020 rapportato proporzionalmente a due mesi dell’anno;

 

​?sono oggetto di sgravio sia le occupazioni permanenti che quelle temporanee; ​

 

?il contribuente deve essere in regola, o regolarizzare, il pagamento dei tributi comunali; ​

 

?il contribuente che ha già provveduto al saldo annuale della tassa ha diritto al rimborso, prevalentemente a valere sul versamento per l’anno 2021;

 

TOSAP déhors:​

 

?è concesso, su istanza degli interessati, in via straordinaria e per il solo anno 2020, un incremento, fino a un massimo del 100% della superficie di vendita, dell’occupazione di suolo pubblico, attualmente autorizzato e/o autorizzabile nel corso dell’anno, a favore degli esercenti attività di ristoro (ristoranti, bar, pub, gelaterie, pasticcerie, …);

 

?l’incremento di superficie potrà essere adibito per l’installazione di tavoli, sedie e altri arredi, facilmente amovibili; tale incremento sarà realizzato su aree pubbliche quali ad esempio parcheggi, percorsi pedonali, aiuole, vie appositamente chiuse alla circolazione veicolare; ​

 

?i richiedenti devono manifestare il proprio interesse in risposta ad apposito bando – che il Comune provvederà ad emanare tempestivamente – al quale sarà allegata la modulistica da utilizzare per la presentazione dell’istanza; ​

 

?i competenti uffici comunali provvederanno a valutare fattibilità ed estensione e, conclusa l’istruttoria anche in contraddittorio, a rilasciare l’autorizzazione in conformità alla vigente normativa; ​

 

?l’incremento di superficie autorizzato dovrà essere privo di qualsiasi struttura fissa; la nuova area autorizzata, oltre a favorire nelle intenzioni dell'Amministrazione la ripresa dell'attività del locale cui è collegata, ha l'evidente finalità di rispondere al distanziamento della clientela. ​

 

?l’incremento di superficie ha natura temporanea ed è concesso per il periodo primavera/estate 2020, eventualmente prorogabile; ​

 

?al momento del rilascio della concessione il richiedente dovrà risultare in regola con il pagamento dei tributi comunali; le misure adottate si riferiscono al momento ad un periodo di chiusura di due mesi, periodo eventualmente ampliabile a seguito dell’andamento dell’emergenza, fatti salvi gli equilibri di bilancio.

 

 

 

Giovedì 07 maggio 2020 alle ore 18.00 si riunirà il Consiglio Comunale di Taggia.

Lo svolgimento della seduta avverrà in modalità telematica.

Sarà possibile seguire i lavori del Consiglio in diretta streaming cliccando qui https://taggia.civicam.it/?idLive=62

 

Ecco i punti all'ordine del giorno:

1- PRESA D'ATTO VERBALI SEDUTE CONSILIARI DEL 06.02.2020 E DEL 04.04.2020

 

 

2 - COMUNICAZIONI DEL SINDACO

 

 

3 - PROCEDURA DI SOMMA URGENZA PER L'ABBATTIMENTO DI ALBERI DI ALTO FUSTO A RISCHIO IMMEDIATO DI CADUTA E PER LA MESSA IN SICUREZZA DI ALCUNE AREE VERDI MEDIANTE POTATURA DI RAMI PERICOLANTI- RICONOSCIMENTO DI LEGITTIMITA' DELLA SPESA - ARTT. 191, COMMA 3, E 194, COMMA 1 LETT. E), DEL D. LGS 267/2000 E SS.MM.II.

Nella giornata di ieri si sono registrati alcuni comportamenti non consoni e in linea con quanto previsto dalle normative vigenti, in relazione al problema degli assembramenti.

Per tale ragione il Sindaco Conio ha firmato un'ordinanza di chiusura del parco skate presso le ex caserme Revelli e del campo basket presso l’area darsena di Arma.

Si rinnova l’invito a rispettare sempre la distanza interpersonale e il divieto di assembramento.

 

 

Attachments:
Download this file (OA-2020-00052-00034.pdf)OA-2020-00052-00034.pdf[ ]140 kB

Si comunica che, come previsto dall'ordinanza sindacale n. 51 del 03.05.2020, dal 4 maggio 2020 e fino a nuova e diversa disposizione l'accesso al Cimitero Civico è consentito alle seguenti condizioni:

 

A) per le visite ordinarie:

- Rispettando la distanza di sicurezza interpersonale (minimo un metro);

- Con l'obbligo di indossare in modo corretto una mascherina di protezione;

 

B) ai funerali possono partecipare i congiunti e, comunque, un numero massimo di quindici persone, con l'obbligo di indossare protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

 

 

Si allega il testo completo dell'ordinanza

Attachments:
Download this file (ordinanza cimitero.PDF)ordinanza cimitero.PDF[ ]455 kB

Il Sindaco Mario Conio ha firmato l’ordinanza sindacale n. 50 del 03.05.2020 che prevede a partire da domani lunedì 4 maggio, l’obbligo di mascherina nei seguenti casi:

 

✅ Nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, piazze, strade, giardini del territorio comunale,

 

✅ all'interno degli edifici pubblici e privati aperti al pubblico (ad. es. esercizi commerciali ed artigianali, uffici postali, banche, stazioni, ecc.);

 

✅ nelle aree pubbliche e private adiacenti agli edifici di cui sopra, per il tempo di attesa necessario ad accedervi;

 

✅ sui mezzi di trasporto pubblici, compresi taxi e auto a noleggio con conducente, nonché negli spazi pubblici riservati alle fermate dei mezzi medesimi;

 

?Sono esonerati dall'obbligo di cui sopra:

?i soggetti che versino in particolari condizioni di salute, attestate da specifica certificazione medica, che determinano una situazione di intolleranza alla mascherina;

?i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti;

?i bambini con età inferiore ai 6 anni;

?I soggetti impegnati nello svolgimento in forma individuale, nel rispetto del distanziamento sociale e delle normative vigenti, di attività sportiva;

 

✅ Ai fini di cui sopra, possono essere utilizzate mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilita', forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

 

 

Si allega il testo completo dell'ordinanza

 

 

 

Il Comune di Taggia attraverso una delibera di giunta assunta in data odierna, ha deciso di ampliare l'orario di accesso alle ZTL della Passeggiata a Mare e via Queirolo per andare incontro alle esigenze degli operatori commerciali.

 

A comunicarlo è l'Assessore al Commercio e alle Attività Produttive Chiara Cerri.

 

 

"Abbiamo deciso di agevolare i commercianti  impegnati nell'attività di consegne a domicilio e di asporto in questo momento di grande difficoltà - puntualizza l'Assessore Chiara Cerri -  andando ad ampliamento gli orari di accesso lungo le due zone a traffico limitato, concedendo il transito a tutti i veicoli, tutti i giorni, dalle ore 06.00 alle ore 14.00 e dalle ore 19.00 alle ore 23.00. Il nostro intendo è anche quello di andare agevolare allo stesso tempo i cittadini rendendo maggiormente fruibile l'asporto consentendo loro di recarsi con il proprio mezzo nelle prossimità dei locali, alla luce dell'ultima ordinanza regionale in materia che offre questa opportunità".

 

 

Si tratta di un provvedimento condiviso con i rappresentati delle associazioni di categoria.

 

 

"Proprio pochi giorni prima di ritrovarci ad affrontare l'emergenza del coronavirus - prosegue l'Assessore Cerri - abbiamo ricevuto da parte della Confesercenti cittadina una richiesta in merito ad una eventuale modifica degli orari delle ZTL. Eravamo in procinto di organizzare un tavolo di confronto per analizzare quanto proposto insieme alla Confcommercio e al Civ Il piano (composto soprattutto da numerosi commercianti di via Queirolo). Ora più che mai ci siamo ritrovarti a dover procedere in maniera tempestiva viste le necessità e le difficoltà del momento, con l'intento di favorire il più possibile una ripresa commerciale".

I nuovi orari di accesso entreranno in vigore dal 04 maggio 2020 e saranno validi fino al 31 maggio 2020.

 

Chiarax400

L'Assessore all'Ambiente del Comune di Taggia Lucio Cava informa che venerdì 1 maggio la raccolta rifiuti non verrà eseguita nella zona di Arma.

 

Il servizio è stato ridotto vista la minor presenza di persone sul territorio comunale a seguito delle restrizioni imposte a causa dell'emergenza covid-19.
La ditta Docks Lanterna raccomanda ai cittadini quindi di non esporre sacchi e mastelli.

 


In caso di effettiva necessità è possibile esporli il venerdì sera dalle ore 21 fino ore 6 del sabato, nell'arco dell'intera giornata verranno raccolti.
Il ritiro potrà protrarsi anche nel pomeriggio di sabato.

 

La raccolta riprenderà regolarmente lunedì 4 maggio 2020.

 

 

 

"Da domani è consentito l'ingresso all'isola ecologica della Docks Lanterna anche ai privati per smaltire i propri rifiuti di provenienza urbana (ingombranti)". A comunicarlo è l'assessore all'ambiente del Comune di Taggia Lucio Cava.

 Orario dalle 8 alle 12, ultimo ingresso ore 11.45.

Si raccomanda di portare rifiuti già opportunamente separati, no in sacchi neri, e omogenei ben visibili e non mischiati ad altri.

Il personale a sua discrezione può decidere all'ingresso di non accettarne lo scarico in quanto disordinati e non attinenti alle regole e autorizzazioni dell'area ecologica.

L'ingresso all'area è consentito uno alla volta e a un solo produttore/autista (no in coppia) a chi ha la mascherina, guanti e mantenga distanza con nostro personale incaricato di anche più di un metro convenzionale.

Fondamentale che il rifiuto non provenga da abitazioni di persone positive o in quarantena.

La coda per accedere all'area ecologica (cancello di ingresso) non deve essere scomposta ma accostata lato marciapiedi direzione self posta sul lato destro per chi deve entrare e nessuno deve scendere dal proprio veicolo per evitare assembramenti con altri utenti! Il comando vigili con continui passaggi verificherà che la stessa non impedisca la viabilità.

Si ribadisce che una volta all'interno il produttore/autista DEVE attenersi scrupolosamente alle regole dell'incaricato dalla Docks Lanterna atte ad evitare il contagio del Coronavirus in tutta la procedura di scarico.

Contiamo sulla reciproca e doverosa collaborazione.. Grazie!

94977128 2866665353444277 7527460911053799424 n

 

Si informa che a seguito dell'Ordinanza Regionale n. 22/2020 a partire dal 27 aprile:

 

- è consentita la vendita per asporto di cibi e bevande da parte degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande e da parte delle attività artigiane del settore dolciario/alimentare, con esclusione degli esercizi e delle attività localizzate in aree o spazi pubblici in cui è interdetto l'accesso.
Allo stesso modo è consentito l'asporto in quegli esercizi di ristorazione per i quali sia prevista l'ordinazione e la consegna al cliente direttamente dal veicolo.

 


Si precisa che:

 


- tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e le imprese artigiane del settore dolciario/alimentare possono vendere per asporto sia cibi che bevande senza necessità di ulteriori titoli abilitativi e nel rispetto dei limiti previsti dalle norme in materia igienico-sanitaria e di sicurezza alimentare.

 


E' indispensabile ricordare che tali esercizi, nello svolgere l'attività di vendita per asporto devono garantire il rispetto delle misure previste dall'allegato 5 del DPCM 10/04/2020 che si allega ed allo scopo di evitare assembramenti all'esterno, devono consentire nel locale la presenza di un cliente alla volta assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce. Qualora sia stato possibile procedere con la preventiva ordinazione on-line o telefonica, che si rammenta costituisce procedura facoltativa, i titolari degli esercizi devono garantire che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti dilazionati nel tempo.
Si rammenta inoltre che resta sospesa ogni forma di consumo sul posto di alimenti e bevande.

 

Inoltre, a partire dal 27 aprile è consentita:

 


- la vendita delle calzature per bambini all'interno dei negozi specializzati in abbigliamento per bambini e nei negozi che commercializzano esclusivamente calzature per bambini;
- la vendita in esercizi anche esclusivamente commerciali al dettaglio quali fiorerie, di prodotti florovivaistici;
- la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti e simili anche negli esercizi commerciali specializzati.

 

Si informa che nella giornata del 1° maggio dovranno osservare la chiusura per l'intera giornata esclusivamente gli esercizi commerciali al dettaglio del settore merceologico alimentare.

 


Inoltre, nelle giornate di domenica 3 maggio e di domenica 10 maggio dovranno osservare l'orario di chiusura fissato entro le ore 15,00 esclusivamente i medesimi esercizi commerciali al dettaglio del settore alimentare.

 

 

 

Attachments:
Download this file (allegato 5.pdf)allegato 5.pdf[ ]38 kB

Il Sindaco Conio ha firmato l'ordinanza sindacale che regola l’accesso al cimitero comunale e mantiene il divieto di accesso ai cittadini di alcuni luoghi sotto elencati, poiché si è ritenuto che al loro interno non fosse possibile garantire le condizioni minime di sicurezza; in particolare:

 

A decorrere dalle ore 10,00 del giorno 27 aprile 2020, le località del territorio comunale in cui si mantiene il divieto di accesso alle persone, perché potenzialmente idonee a determinare assembramenti sono le seguenti:

- le spiagge di tutta la fascia costiera comunale;

- il campo sportivo polifunzionale posto tra le Scuole elementari di Via “Ottimo Anfossi” e le frontistanti Scuole medie “Ruffini”.

- i parchi giochi infantili di viale delle palme, Lungomare, Regione Borghi, Via Lungo Argentina e Via Ottimo Anfossi.

 

Nei suddetti spazi si ribadisce che e' vietata la presenza e gli spostamenti di persone fisiche. Resta inteso che ogni luogo del territorio comunale non espressamente citato nella presente ordinanza è da considerarsi accessibile ai cittadini.

 

 Dalle ore 15,00 del giorno 27 aprile 2020, è consentito l'accesso al Civico Cimitero del pubblico alle seguenti condizioni:

 

- Rispetto distanza di sicurezza interpersonale (minimo un metro)

- Obbligo di indossare mascherina di protezione

- In caso di tumulazione di un defunto, è consentita la presenza del coniuge o convivente del deceduto e dei parenti in linea retta di primo grado, sempre nel rispetto delle norme di cui ai punti precedenti;

Di dare atto che dal 27 aprile 2020 e' in vigore l'ordinanza del Presidente della Regione Liguria n. 22/2020, che si allega alla presente, che consente una maggiore libertà di circolazione alle persone e amplia il numero di attività produttive consentite.

 

 

Preso atto di alcune segnalazioni pervenuteci in questi giorni, avvieremo nelle prossime ore la distribuzione di mascherine a domicilio per alcune categorie di cittadini con particolari necessità o esigenze:

 

?anziani soli, privi di un nucleo familiare di appoggio;

 

?nuclei familiari con disabili;

 

?nuclei familliari con comprovate difficoltà;

 

Per poter usufruire di tale servizio è necessario contattare telefonicamente il seguente numero:  0184 476222

 

 

Il Sindaco Conio ha emesso Ordinanza sindacale con ulteriori misure di contrasto al Covid-19; in particolare:

 

dalle ore 07,00 di sabato 25 aprile e fino a tutto il 3 maggio 2020, a tutti i soggetti presenti nel territorio del Comune di Taggia è fatto OBBLIGO di indossare, in modo corretto, una mascherina facciale di protezione delle vie respiratorie:

 

? all'interno degli edifici pubblici e privati aperti al pubblico (ad. es. esercizi commerciali ed artigianali, uffici postali, banche, stazioni, ecc.);

 

?nelle aree pubbliche e private adiacenti agli edifici di cui sopra, per il tempo di attesa necessario ad accedervi;

 

?sui mezzi di trasporto pubblici, compresi taxi e auto a noleggio con conducente, nonché negli spazi pubblici riservati alle fermate dei mezzi medesimi;

 

?Sono esonerati dall'obbligo di cui sopra i soggetti che versino in particolari condizioni di salute, attestate da specifica certificazione medica, che determinano una situazione di intolleranza alla mascherina

 

SI RICORDA INOLTRE ALLA CITTADINANZA CHE E’ FORTEMENTE RACCOMANDATO:

 

▪️restare a casa, uscire solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute;

 

▪️lavarsi spesso le mani;

 

▪️evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono d’infezioni respiratorie acute;

 

▪️evitare abbracci e strette di mano;

 

▪️mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;

 

▪️garantire l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto monouso, evitando sempre il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

 

▪️evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri o altri beni;

 

▪️non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

 

▪️che gli esercizi commerciali e, in generale, i titolari di attività aperte al pubblico mettano a disposizione della clientela disinfettanti per le mani, da collocare in appositi spazi all'ingresso dell'edificio.

 

 

??? NOTA BENE: L’ORDINANZA ENTRERÀ IN VIGORE DALLE ORE 07,00 DEL 25 APRILE ???

 

 

Si allega il testo dell'ordinanza

 

 

Attachments:
Download this file (ordinanza sindacale n46.PDF)ordinanza sindacale n46.PDF[ ]358 kB

Questa mattina è cominciata la distribuzione delle mascherine; al momento si sono riscontrati alcuni problemi iniziali esclusivamente in piazza Eroi Taggesi.

In ogni caso il Sindaco ha deciso che la distribuzione delle mascherine a Taggia verrà spostata nel campo sportivo posto tra le scuole, presso i giardini di via Ottimo Anfossi. Lo spostamento avverrà con effetto immediato, e varrà anche per i prossimi giorni.

 

 

Al fine di continuare nell’azione di contrasto al diffondersi del covid-19, l'Amministrazione Comunale ha deciso di fornire due mascherine di tipo chirurgico per nucleo familiare. 

 

La consegna avverrà con le seguenti modalità:

Lunedì, dalle ore 09,00 alle 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17.00, un rappresentante di tutte le famiglie il cui cognome va dalla lettera A alla lettera M inclusa, dovrà presentarsi nei seguenti luoghi:

 


▪piazza Eroi Taggesi Taggia DISTRIBUZIONE SPOSTATA  > presso campo sportivo tra le scuole presso giardini Via Ottimo Anfossi

▪sede Protezione civile Levà - area ex Caserme Revelli

▪area di fronte a vecchia stazione ferroviaria Arma

 

 

Martedì, dalle ore 09,00 alle 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17.00, un rappresentante di tutte le famiglie il cui cognome va dalla lettera N alla lettera Z, dovrà presentarsi nei seguenti luoghi:

 


▪piazza Eroi Taggesi Taggia DISTRIBUZIONE SPOSTATA  > presso campo sportivo tra le scuole presso giardini Via Ottimo Anfossi

▪sede Protezione civile Levà - area ex Caserme Revelli

▪sede Protezione civile Levà - area ex Caserme Revelli

▪area di fronte a vecchia stazione ferroviaria Arma

La consegna avverrà a cura della Protezione civile comunale.

Resta inteso che ogni cittadino dovrà recarsi nel luogo di consegna a lui più prossimo.

Le mascherine potranno essere ritirate dal capofamiglia o da persona con delega del capofamiglia completa di carta di identità.

 

 

"Preannuncio che, terminate le operazioni di consegna della mascherine - dichiara il Sindaco del Comune di Taggia - firmerò Ordinanza sindacale che disporrà i seguenti obblighi"

- obbligo di indossare per tutte le persone, in modo corretto, la mascherina facciale, a integrazione della distanza interpersonale di un metro:
- all’interno degli spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico (attività commerciali, uffici, banche, stazioni, ecc.);
- sui mezzi di trasporto pubblico, compresi i taxi e i noleggi con conducente;
- nelle aree pubbliche in attesa di entrare negli spazi sopra specificati;

 

IMPORTANTE

In caso di pioggia la consegna avverrà ugualmente.

Verrà comunque ripetuta nelle giornate di mercoledì e giovedì con le medesime modalità:

- mercoledì negli stessi orari e luoghi i capofamiglia il cui cognome va dalla lettera A alla lettera M compresa;

- giovedì negli stessi orari e luoghi i capofamiglia il cui cognome va dalla lettera N alla lettera Z;

 

 

 

 
 
 
 

Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ieri pomeriggio ha firmato un decreto finalizzato a permettere il riavvio di alcune attività, nello specifico è ora possibile:

 

 

- giardinaggio, sia a scopo professionale che personale, e coltivazione di piccoli terreni 

- manutenzione straordinaria e allestimento delle attività balneari e dei piccoli chioschi

- attività dei cantieri nautici propedeutici alla consegna delle imbarcazioni già allestite

- piccoli lavori di edilizia, sia privata che pubblica, in particolare:

 

 

> gli interventi di manutenzione ordinaria 

> gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 Kw;

> gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;

> le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;

> movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;

> le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;

> le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni, previa comunicazione di avvio lavori all'amministrazione comunale; 

> le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l'indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati; 

> i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444; 

> le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici. 

> interventi di manutenzione straordinaria autorizzati con CILA.

> controlli alle imbarcazioni da parte delle darsene.

 

Si allegano:

1. - il Decreto emanato dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti;

2.  il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

 

 

 

 

"Ci accingiamo a vivere la Santa Pasqua..una Pasqua che mai ci saremmo aspettati così.

Una Pasqua che porta in se preoccupazione, dolore, ansia per un presente difficile e un futuro ancora da decifrare.

Tutti insieme cogliamo però il messaggio di speranza che la Pasqua porta in se; un messaggio che parla di rinascita e ripartenza.

Una ripartenza che potrà e dovrà passare attraverso uno sforzo collettivo.

Uno sforzo collettivo delle istituzioni che ci governano, degli amministratori, del mondo imprenditoriale, di tutti i lavoratori, di tutti noi, chiamati a confrontarci con una crisi che ci ha colpito negli affetti e rischia di colpirci a livello economico sociale.

Soltanto con l’impegno di tutti, con una presa di responsabilità collettiva ne usciremo.

Vi chiedo ancora un sacrificio, rispettiamo le norme che ci sono imposte in maniera puntuale, ci sarà presto il momento per tornare alle nostre attività e svaghi.

Da parte mia e della mia amministrazione non posso che dirvi che ci stiamo impegnando al massimo per arginare una situazione inaudita nella sua gravità.

Da parte di tutti noi l’augurio di una Pasqua il più possibile serena da vivere insieme ai vostri cari".

 


#sempreinsiemeavoi Mario

 Pasqua auguri sindaco

 

Si fornisce un elenco delle principali attività sospese dai provvedimenti in materia di Covid 19 ricomprese nel codice ateco 56, che possono effettuare la sola attività di consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per il confezionamento che per il trasporto, previo invio del modulo allegato da inviare all'Asl n. 1 Imperiese (via pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - in caso di impossibilità ad utilizzare la pec inviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e al Comune di Taggia (tramite indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  in caso di impossibilità ad utilizzare la pec inviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

 

 

- RISTORANTI, PIZZERIE

- BAR, CAFFETTERIE, BIRRERIE, PUB, ENOTECHE

- GASTRONOMIE, ROSTICCERIE, FRIGGITORIE, PIZZERIE AL TAGLIO

- GELATERIE

- PASTICCERIE

- LABORATORI DI PASTICCERIA FRESCA E GELATI

 

 

Chi è interessato a svolgere questo tipo di attività dovrà attenersi alle disposizioni.

 


Si allega relativo modulo e nota esplicativa Asl riguardante le "Indicazioni di carattere igienico - sanitario rivolto alle attività di ristorazione che intendono avviare la consegna di pasti a domicilio".

 

 

Attachments:
Download this file (DICHIARAZIONE PER CONSEGNA A DOMICILIO-1.doc)modulo da compilare[ ]25 kB
Download this file (nota asl 1 imperiese.pdf)Nota Asl 1 Imperiese[ ]186 kB
torna all'inizio del contenuto